Mondo di Bott

Home

I vincitori dei Premi!

 

La XXX edizione di Cartoon Club, Festival Internazionale del Cinema d’Animazione e del Fumetto, si è conclusa.  Nel corso della manifestazione sono stati assegnati i seguenti premi:

 

Premio Cartoon Club, per i film realizzati da registi professionisti e case di produzione italiane ed estere, a “The Third Eye” di Jerome Perrillat-Collomb (Prod. Les Trois Ours, Francia, 2014), interessante ed efficace rappresentazione di un disagio infantile in una situazione di apparente normalità, grazie a una regia suggestiva con un trattamento stilistico elegante e coinvolgente.

Menzione a “Smart Monkey” di Nicolas Pawlowski  / Winshluss (Prod. Je Suis Bien Content,

Francia, 2014) per il felice connubio tra il disegno classico in bianco e nero e l’irriverente comicità moderna.

 

Premio Signor Rossi, per i film prodotti da scuole d’animazione italiane ed estere, a “Office Kingdom” di Salvatore Centoducati, Eleonora Bertolucci, Giulio De Toma, Ruben Pirito (Prod. CSC Animazione, Italia, 2014) per aver saputo raccontare un’idea simpatica e originale con grande abilità tecnica, generosità creativa e senso dello spettacolo.

Menzioni speciali a “What Remains” di Liv Scharbatke  (Prod. Filmakademie Baden-Württemberg, Germania, 2012) per il modo originale con cui è stata raccontata un drammatica storia d’amore, una scelta stilistica funzionale al racconto e capace di produrre un finale di grande efficacia, e “Deep Dance” di Marco Erbrich (Prod. Filmakademie Baden-Württemberg, Germania, 2014) per la perizia tecnica nella produzione di un film a effetti speciali, frutto degli importanti investimenti nella formazione in questo settore da parte della scuola tedesca Filmakademie.

 

Premio Cartoon Kids per film d’animazione destinati a spettatori dai 3 agli 11 anni (scelto da una giuria formata unicamente da bambini) a “The Present” di Jacob Frey (Prod. Filmakademie Baden-Württemberg, Germania, 2014).

 

Premio Cartoon Junior, per i cortometraggi realizzati dai bambini di scuole elementari e medie, a “L’invisibile essenziale” realizzato dai ragazzi della Parrocchia di San Macario (Bando, FE), con la supervisione di Claudio Tedaldi per l’Atelier del Cartone Animato, per l’interessante ed originale approccio narrativo al “Piccolo principe” e per la fantasia e la creatività dimostrata nell’utilizzo delle varie tecniche d’animazione, di estremo stimolo per i ragazzi che hanno partecipato al progetto.

Menzioni speciali ai film “Identità”, realizzato dagli studenti della scuola Villa Torchi di Bologna, con la supervisione di Tiziana Passarini, e “El Venado y El Peyote”, realizzato dai bambini del collettivo “Mamata Wixarica” (Messico), con la supervisione di Irma Avila Pietrasanta.

 

Premio Franco Fossati, per i testi italiani di critica, storia e saggistica sul fumetto, a Il Vittorioso. Storia di un settimanale illustrato per ragazzi 1937-1966 dello storico Ernesto Preziosi, edito da Il Mulino (Bologna), per serietà e rigore dell’approccio, varietà e quantità delle fonti primarie e secondarie consultate, geometria ed efficacia dell’impianto argomentativo, ampiezza e profondità della contestualizzazione storico-sociale nella ricostruzione della genesi e delle strategie e vicende editoriali del settimanale per ragazzi preso in esame: un periodico che ha fatto la storia del fumetto in Italia (e di un certo modo di far leggere i ragazzi) ospitando autori di grandissima levatura.

Menzione speciale al secondo volume di Avventure Noir, scritto e pubblicato da Luca Mencaroni, per l’impressionante mole iconografica fornita su un settore della produzione fumettistica italiana ignoto ai più e che fornisce il materiale di base per più approfonditi discorsi futuri di analisi critica, storica, di costume e in senso ampio “letteraria” e sui percorsi – talvolta oscuri – della stampa popolare del nostro paese.

Premio Fede a Strisce –Roberto Ramberti, dedicato ai fumetti di ispirazione cristiana, con il contributo di Fara Editore, a Sogni con testi di Pablo Sartori e Danilo Grossi e disegni di Danilo Grossi, pubblicato su Piccolo Missionario nel mese di giugno 2014, storia di ampio interesse che mescola realtà e finzione.2

Menzione speciale a Saint Young Man di Nakamura Hikaru (J-Pop), un manga che ha come protagonisti Gesù e Buddha visti come due ragazzotti che insieme cercano di sbarcare il lunario.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>